DroniDroni & LeggiDroni DJI

AUTEL attacca DJI, in USA sentenza shock, STOP ai droni del colosso cinese e ORA?

Autel sta attaccando  DJI… e questa non è una notizia fake ma la pura verità ecco di cosa si tratta

Autel Robotics USA ha ottenuto una vittoria significativa per presso la US International Trade Commission (ITC).
Infatti il 2 marzo, il principale giudice di diritto amministrativo dell’ITC ha scoperto che SZ DJI Technology e Co. e le sette attività correlate (e tutte insieme sono note come “DJI”), ovvero il più grande produttore al mondo di droni consumer e non, hanno violato la Sezione 337 del Tariff Act di 1930, e in che modo lo ha fatto?
importando e vendendo droni che violano il brevetto USA n. 9, 260.184 di proprietà di Autel Robotics

E questo di conseguenza, ha fatto sì che il giudice amministrativo abbia escluso i prodotti in violazione dall’importazione negli Stati Uniti, tra cui Mavic Pro, Mavic Pro Platinum, Mavic 2 Pro, Mavic 2 Zoom, Mavic Air e Spark. Che sono conti alla mano rappresentano i droni più popolari della DJI e anche i più venduti negli Stati Uniti.

E adesso cosa succede per Dji in usa? Se la decisione del giudice amministrativo sarà confermata dalla commissione, questi prodotti molto probabilmente dovranno essere ritirati dal mercato statunitense già tra pochi mesi addirittura a luglio.
Intanto Autel ha presentato una petizione all’ITC per estendere l’ordine di esclusione anche ad altri prodotti della DJI tra cui i droni della serie Phantom 4 e Inspire.

A questo punto DJI come possiamo immaginare dovrà difendersi e provare a non far confermare questa decisione del giudice amministrativo… altrimenti se tutto venisse confermato sarebbe davvero una notizia dai toni talmente FORTI che cambierebbe gli scenari di una azienda che ha il totale controllo del mercato Droni mondiale… dove gli usa occupano una grandissima fetta…

Ovvio che vi terrò aggiornati ma questa a mio avviso è una notizia bomba… Autel attaco diretto e pesante a Dji ovvio che la questione non interessa il mercato europeo per esempio ma potrebbe far cambiare molto le strategie del colosso cinese produttore dei droni in linea generale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo Blog utilizza strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.