NUOVO TELLO? ARRIVA… MA NON E’ RYZE – Micro Drone 4.0


Ciao a tutti.. oggi parliamo del MICRO DRONE 4.0!

Sono ormai mesi che tutti mi chiedono del Tello 2.0, in privato, nei commenti dei miei video del canale youtube qualsiasi video anche in quelli dove non si parla di tello… bene sembrava imminente a fine gennaio la presentazione del nuovo drone marcato RYZE e DJI ma tutto è inspiegabilmente rientrato… e siamo di nuovo in attesa di prossimi sviluppi… ma vi chiedo a voi possessori o amanti del piccolo TELLO cosa vorresti per il tello 2.O?
Le risposte che penso di sentirmi dire da voi al 99% saranno tutte le stesse…

e appurato che DJI non potrà fare una versione con il GPS perchè, se, e quando la farà, sarà per fare il nuovo spark… dunque escluso che ci sia il GPS, quello che vorremo dal nuovo Tello sarà sicuramente:

1 una camera migliore a 1080p… al posto di quella attuale a 720p
2 una SD card on board per salvare direttamente i file e non trasmetterli tramite connessione wifi al cellulare creando gli inammissibili, noiosissimi e frequentissimi lag video
3 Un piccolo GIMBAL perchè le immagini siano stabilizzate in modo ancora migliore oltre alla già buona stabilizzazione elettronica presente…

dunque ho fatto centro? sono le modifiche che vorresti per il nuovo tello???

Bene e se vi dicessi che questo drone esiste già?
e sta per uscire?
e non è il TELLO?

molti di voi hanno già capito di cosa sto parlando… ma andiamolo a vedere insieme

Un gruppo di appassionati inglesi ha iniziato un progetto per la realizzazione di un piccolo e sofisticato drone nel 2011, la loro missione era quella di creare un Drone piccolo con funzioni avanzate che chiunque potesse far volare. Un team di progettisti e ingegneri che ha studiato nel tempo una tecnologia basata sulle esigenze, le esperienze e gli interessi dell’utente finale che voleva volare con un piccolo drone e hanno così nel tempo realizzato alcuni modelli con migliorate caratteristiche nel più recente passato.

Dal primo Micro Drone uscito nel 2011, hanno realizzato un nuovo modello ogni due anni, ciascuno costruito sul miglioramento del precedente sviluppando funzionalità sempre migliori.

Lo sapete, nei miei video cerco di essere sempre imparziale, purtroppo io non ne ho testato alcuno di questi, ma mi sono fatto un buon bagaglio di informazioni percependo, da chi li ha testati e usati, che sono stati oggetti di ottima fattura e qualità.

Oggi ecco che se ne escono con un nuovo modello che viene presentato sulla piattaforma Indiegogo, il famoso sito di crowdfunding, ossia uno di quei siti di finanziamento collettivo dove è possibile partecipare ad un progetto prima della messa in produzione dell’oggetto stesso, io esempio da questo sito mi sono preso lo Zino, e per questo progetto del micro drone 4.0 è ancora aperta la campagna, ecco il link  se siete interessati.

Eccoci al dunque, sto parlando del Micro Drone 4.0 un Drone di nuova generazione che ha dimensioni ridotte, non ha gps, ma ha tutte quelle caratteristiche che mancano nell’attuale Tello e che vorremmo per il nuovo!
e che vengo adesso a raccontarvi…

E che i produttori mi dovrebbero inviare ad aprile come beta test, prima dell’uscita ufficiale

Dalle immagini realizzate con i prototipi, si percepisce subito che solo con quadricotteri di un certo livello si realizzano risultati di questo drone… questo micro drone riprende in HD 1080P ed è dotato di un giunto cardanico meccanico a due assi per eliminare il problema della stabilizzazione dell’immagine.
Molto interessante è l’abbinamento della stabilizzazione meccanica del GIMBAL integrato con l’EIS che migliora ulteriormente la stabilità del video.

Rimango sorpreso vedendo le immagini di come si riescono ad ottenere video HD così fluide con un piccolo micro drone 4.0 se quando andremo a farlo volare si confermeranno questi risultati.. bhe.. ragazzi.. non aggiungo altro…

Il micro drone 4.0 ha un mantenimento AUTOMATICO dell’ HOVERING
che è ottenuto tramite una fusione di sensori che misurano la pressione atmosferica barometrica e il posizionamento visivo grazie ad una fotocamera rivolta verso il basso e grazie a tutto questo si ottiene un volo molto stabile e preciso.

ha un processore video a bordo che supporta una risoluzione di 1080p @ 30FPS o 720p @ 60FPS. monta un ottica con sensore SONY® capace di catturare molta luce, anche in condizioni di precaria illuminazione, ha un sensore CMOS da 1 – 2.3 e con apertura F 2.6 insomma lo capite da voi che non scherza…

Utilizza una doppia antenna che trasmette video live ininterrotto a bassa latenza dal Drone allo smartphone a lungo raggio (circa 120 metri di distanza) usando uno STREAMING BASATO SULLA TECNOLOGIA WIRELESS QUALCOMM®

Il drone, on board monta un lettore di schede di memoria SD integrato, che consente di salvare riprese video alla massima risoluzione e frame rate più elevati, è ovvio che i filmati possono anche essere trasferiti dal quadricottero al Telefono usando la connessione Wi-Fi del Drone.

 

Sono poi previste IMPOSTAZIONI AVANZATE per i controlli ISO nel Drone, per migliorare il colore in condizioni di scarsa illuminazione.

La sospensione cardanica, utilizza un micro motore, che mantiene stabile la fotocamera ed elimina le vibrazioni, offrendo un video aereo fluido e molto cinematografico inoltre i supporti in gomma aiutano la stabilizzazione e ammortizzando le vibrazioni.

La fotocamera si inclina e ruota di 90 gradi e questo avviene in volo tramite la app o il radiocomando che è acquistabile a parte.

Il Micro drone 4.0 si potrà guidare tramite la app ios e android, utilizzando i suoi joystick virtuali o con il telecomando esterno. Usando il telecomando il Micro Drone 4.0 può arrivare fino a 200 metri di distanza

Il Firmware sarà aggiornabile tramite app e aggiungerà continuamente nuove funzionalità, autonomia e miglioramenti nei periodi successivi all’uscita.

sarà possibile usare il drone anche con gli occhiali in VR mode,

Micro Drone 4.0 monta una batteria Li-Po ad alte prestazioni da 7,4v a due celle, ha una capacità di 1200 mAh e un peso di soli 26 grammi, può essere caricata utilizzando la porta Micro USB integrata nel Drone e dicono avente una durata di 13 minuti di volo.

Ma veniamo all’ingombro.. purtroppo non ha braccia pieghevoli… ha dimensioni di 11,9 cm x 11,9 cm per un altezza di 4,6 cm ed ha un peso di 120 gr senza la batteria ed è completamente realizzato con materiali compositi di resina di carbonio.

Le premesse ragazzi sono da paura… spero tra un paio di mesi di potervelo far vedere dal vivo sul canale e poter dire la mia su questo, che sembra davvero un mini drone con caratteristiche da grande drone!

Adesso partecipando al progetto indegogo si può acquistare senza radiocomando a 128 euro ancora per qualche giorno, e credo che se le premesse poi si riveleranno tali questo ad un prezzo del genere sarebbe un top drone!

 

Siccome come sapete io cerco sempre di approfondire le cose, ho individuato alcune problematiche che non mi convincevano e sono entrato in contatto (come faccio sempre per cercare di capire) con i produttori, e gli ho sollevato alcuni dubbi che adesso in conclusione del video vi illustro…

perchè non fare bracci pieghevoli?
perchè non usare motori brushless invece che motori a spazzola?
perchè non montare a bordo un gps?

le risposte mi hanno però abbastanza convinto e ritengo questo gruppo di lavoro davvero in gamba, ecco che ve le riferisco…

Mi dicono che includendo un chip GPS sarebbe alzato troppo il prezzo del drone e lo avrebbe portato fuori dal progetto come prestazioni/prezzo… l’intento loro è stato quello di fare un drone di grande qualità riducendo al massimo il costo di vendita… stanno inoltre lavorando sull’opzione Return To Home senza la necessità di GPS utilizzando i dati dei sensori, il posizionamento visivo e la realtà aumentata… come sta gestendo tutto questo il nostro amico programmatore di tello FPV del quale potete trovare a questo link un articolo sulla app..


Stesso motivo vale per i bracci pieghevoli, questo tipo di gestione delle eliche avrebbe alzato sensibilmente il costo finale del prodotto e essendo solo 12 cm l’ingombro anche non piegandolo è comunque molto trasportabile…

Per finire per quanto riguarda i motori a spazzola, hanno sviluppato una soluzione di azionamento innovativa per questo tipo di micromotori, che utilizza due cuscinetti piccoli e un albero in alluminio leggero (che racchiude le parti mobili insieme a una struttura fissa). Tutto questo protegge il motore che offre una maggiore durata (rispetto alla trasmissione diretta) e aumenta il carico utile per far volare in tutta serenità il drone (la camera cardanica a due assi e la videocamera 1080p).
Poi abbiamo affrontato un pò un falso mito (così lo definiscono loro) secondo cui i motori a spazzola hanno una vita breve, e questo in parte è vero, è risaputo che dopo un tot di ore di volo questo tipo di motori si rompono… loro mi dicono che questo accade certamente dove l’elica è direttamente collegata all’albero motore e in quasi tutti i casi l’elica ha probabilmente avuto un urto… causandone una leggera curvatura nell’albero, creando l’instabilità e la minore resistenza all’interno del motore che alla fine si surriscalda e si blocca… mentre la seconda causa del guasto è l’inefficace dissipazione del calore che causa la fusione delle spazzole all’interno del motore causano un guasto istantaneo, mi dicono che tutti questi problemi sono stati affrontati nel design di Micro Drone 4.0, mantenendo il motore separato dall’impatto degli urti e consentendo il rilascio del calore.

Questo gli consente di offrire buone prestazioni, avere una scocca leggera e godere dei maggiori vantaggi dei motori più piccoli e dai costi più bassi e che non richiedono regolatori elettronici di velocità.

Bene ragazzi, sono davvero curiosissimo ti testare questo drone e spero come vi ho detto in precedenza di portarlo nel canale prossimamente… (in torno ad Aprile) intanto ditemi la vostra andatevi a vedere il m io video

e mi raccomando ditemi la vostra nei commenti e datemi un like! ci conto!

e mi racomando iscrivetevi al canale!

ciao da bighenet!

** Le immagini di questo articolo sono estratte dalla campagna ufficiale del micro drone 4.0 sul sito indiegogo.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: