AttualitàDroniNovità droni

Dji presenta il nuovo Matrice, sarà all’altezza della sua fama?

Ieri 7 maggio, Dji ha presentato “il Matrice 300 RTK”, un nuovo drone dedicato al mercato Enterprise e le nuove fotocamere Zenmuse.

Il drone industriale presenta caratteristiche strabilianti: oltre 55 minuti di autonomia, trasmissione fino a 15 km di distanza (grazie al nuovo sistema OcuSync Enterprise), la possibilità di sostituire le batterie senza spegnere il velivolo e protezione IP45 che permette al Matrice 300, a differenza del suo predecessore, di resistere a getti provenienti da ogni direzione.

Inoltre, il nuovo Matrice presenta un sistema di sensori su sei lati che permette il riconoscimento ostacoli in tutte le direzioni di movimento e una mappatura dell’ambiente circostante riportata in tempo reale sul nuovo Smart Controller Enterprise.

Tutte le caratteristiche strutturali del nuovo drone vengono esaltate da un sistema software notevolmente avanzato, che integra una serie di modalità appositamente studiate per il settore industriale.

Le nuove modalità introdotte, basate anche sull’intelligenza artificiale, sono:

  • Al Spot-Check, funzione studiata per il mondo delle ispezioni come per esempio ponti, viadotti e tralicci dell’alta tensione; necessaria per ottenere, dopo una prima identificazione del soggetto da fotografare, il mantenimento della stessa inquadratura per lo studio di eventuali cambiamenti nel soggetto; ad esempio, viene utilizzata per il monitoraggio dei ponti e dei cavalcavia poiché permette di controllare l’evoluzione di una crepa in modo veloce ed automatizzato.
  • Waypoints 2.0, modalità che consente di programmare il percorso ottimizzato per massimizzare la resa della missione.
  • Pinpoint, funzione che permette, tramite il tocco di un oggetto sullo schermo del controller, la trasmissione in tempo reale delle coordinate precise indicate dal pilota del drone. Questa funzionalità è molto utile per esempio in una missione di ricerca e soccorso di persone scompare in un bosco, in quanto i dati cartografici dei soggetti individuati dal drone verrebbero subito trasmessi alla squadra di terra.
  • Smart Track,strumento che identifica e segue soggetti in movimento, come persone, veicoli e imbarcazioni, grazie al quale le scene di inseguimento, tipiche dei film americani, diventano subito realtà!

Le novità non finiscono qui!

Infatti come accennato poco fa, Dji ha presentato due nuove fotocamere che si integrano perfettamente con il nuovo drone la Zenmuse H20 e la Zenmuse H20T.

Zenmuse H20 (sulla sinistra) e la sorella maggiore la H20T (sulla destra)

Entrambe presentano una telecamera grandangolare, un’altra fotocamera con zoom ottico 23x, un telemetro laser e sull’H20T un’ulteriore camera termica.

È evidente che, grazie alle sue peculiari caratteristiche, il nuovo Matrice 300, combinato alle nuove camere, trova moltissime applicazioni nel settore industriale e non solo.

Per concludere possiamo dire che Dji, con il lancio di questo nuovo prodotto, vuole confermare il suo primato anche sul mercato Enterprise.

Cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo Blog utilizza strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.