DroniNovità droni

DJI presenta il nuovo AIR2? ma sarà davvero un drone?

Il 28 aprile alle 3:30 ora italiana sarà presentato Il nuovo drone DJI Mavic o forse si chiamerà Air 2? chissà, può anche darsi che non sarà nemmeno presentato il drone che tutti attendono, anche perchè l’unico indizio è “SPINGITI OLTRE” che dice tutto ma non dice nulla… e dunque…. come al solito, tutto ruota intorno al mistero..

Tutto fa presagire che il 28 aprile in un orario inconsueto venga presentato il nuovo drone della DJI, un drone del quale abbiamo già ampiamente parlato anche quì nel mio blog, un drone, recentemente omologato FCC, che sembra e sottolineo sembra, sarà presentato sul sito ufficiale DJI ad un orario che per il nostro paese è davvero strano.. ovvero in piena notte ed esattamente alle 3 e 30


Non sappiamo al momento, come al solito aggiungerei, se faranno una diretta streaming bo.. . vedremo… la cosa che non mi convince troppo.. sull’uscita sicura del nuovo Mavic o comunque di un drone, è che io essendo possessore dei dispositivi di stabilizzazione DJI della SERIE OSMO e anche del piccolo pocket.. ho ovviamente la app MIMO dalla quale MI è arrivata oggi la notifica di un nuovo prodotto.. ma perchè dalla app MIMO?
Magari molti di voi diranno vabbè è un prodotto DJI, ovvio, presentano un loro nuovo prodotto, è normale che lo annunciano in tutti i loro canali… ed anche questo è vero.. ma esempio quando aspettavamo la presentazione del mavic mini.. solo qualche mese fa.. dalla mia app mimo non è uscita nessun tipo di notifica.. bo…

si tratterà dunque del nuovo Mavic Air? mha.. non è certo… e come al solito dji ci lascia con il fiato sospeso..

Allora, è bene chiarire per chi ancora non lo sapesse… che il nuovo DJI MAVIC AIR da molti già ribattezzato AIR 2 sarà quasi certamente un prodotto realizzato in almeno 2 versioni: una con il ricevitore ADS-B e l’altra invece ne sarà sprovvisto.
La cosa che sembra quasi sicura, per grazia di dio.. è che tutte e due avranno l’Ocusync 2, che per chi non lo sapesse è l’identico protocollo di trasmissione del Mavic 2.
Dovrebbe e usiamo il condizionale, avere un sistema di evitamento ostacoli fatto da 10 sensori che saranno inseriti intorno al drone e ne garantiranno la copertura a 360°, avrà una durata delle batterie che dovrebbe aggirarsi intorno ai 30 minuti di volo, un gimbal della camera stabilizzato su 3 assi con una registrazione video 4K HDR probabilmente a 60fps.

E il prezzo dei due modelli, sembra aggirarsi per il più economico a 800 euro senza ADS-B mentre l’altro “con” intorno ai 1000.

Se vogliamo entrare su come e dove potremo far volare questo drone.. visto che questa è materia di questi giorni…
Probabilmente da quello che sono i rumors il drone dovrebbe già avere integrato il dispositivo di identificazione elettronica.
Il suo peso sarà sicuramente meno di 900 grammi (e questo è ovvio.. alla dji non sono sprovveduti a fare un drone più pesante in questa categoria) e dunque sarà guidabile esclusivamente se si è in possesso del cosiddetto patentino online OPEN A1/A3. e se sarà così vi ricordo, che potrà essere guidato anche vicino a persone non informate sorvolandole eventualmente e occasionalmente, il tutto nel rispetto ovviamente degli spazi di volo che troviamo nelle mappe sul sito D-Flight.
Aggiungo per finire… speriamo che questo drone abbia la nuova marcatura CE A1C1 che sarebbe importantissimo…

Ma insomma dopo aver parlato di queste caratteristiche che sembrano ormai quasi appurate… nel nuovo drone che uscirà della DJI.. ma siamo proprio sicuri che lo presenterà in questa occasione? il 28 aprile? sarà proprio lui che ci farà SPINGERE OLTRE?
fonti abbastanza informate dicono di si.. il dubbio che vi ho palesato.. a me rimane… bo.. vedremo.. ci rimangono solo 12 giorni… per scoprirlo, dunque l’attesa è breve!

Ciao alla prossima.. da bighenet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: