Il 2 Luglio 2000 l’Italia perde la finale di Euro 2000

Il 2 Luglio 2000  l’Italia perde la finale di Euro 2000:

La fase finale dell’undicesima edizione del Campionato europeo di calcio si svolge in Belgio e in Olanda, dal 10 giugno al 2 luglio 2000. L’Italia s’impone nel girone di qualificazione, chiudendolo a punteggio pieno dopo tre partite (Turchia, Belgio e Svezia le avversarie).

Il cammino degli azzurri prosegue con le vittorie nei quarti contro la Romania (2-0) e in semifinale contro l’Olanda, superata per 3 a 1 ma solo dopo i calci di rigore. La finale di Rotterdam del 2 luglio vede scendere in campo la Francia, campione del mondo in carica (eliminando ai rigori nei quarti di finale proprio gli azzurri), e l’Italia, che passa in vantaggio al 55′ con Delvecchio, su cross di Pessotto smarcato da un delizioso colpo di tacco di Totti.

Al 90′ i ragazzi di Zoff e i milioni di tifosi italiani si sentono quasi campioni d’Europa ma l’arbitro dell’incontro, lo svedese Anders Frisk, concede quattro minuti di recupero. Al 93′ arriva il pareggio di Wiltord e la partita procede con i tempi supplementari, durante i quali la regola del golden gol (in vigore per 10 anni a partire dal 1994) attribuisce la vittoria alla squadra che segna per prima.

La batosta, forse, spegne l’Italia che subisce al 103′ un incredibile gol di Trezeguet: la Francia è anche campione d’Europa. L’attaccante francese nel successivo calciomercato diventa un giocatore della Juventus, dove rimane fino al 2010.

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: